Sigma-Tau 569 dipendenti in cassa integrazione

Discutiamo di qualsiasi argomento

Sigma-Tau 569 dipendenti in cassa integrazione

Messaggioda chris* » venerdì 2 dicembre 2011, 19:19

Posto questo thread per mettere al corrente, Voi che vorrete spendere 2 minuti a leggere, della grave situazione della Sigma-Tau Industrie Farmaceutiche riunite.

I lavoratori dello stabilimento di Pomezia hanno scioperato oggi quattro ore per protestare contro la decisione dell'azienda di mettere in cigs centinaia di dipendenti. In una lettera spedita dai vertici ai dipendenti si legge che la decisione è stata presa "per recuperare efficienza in virtù della volontà dell'azienda e degli azionisti di non delocalizzare la produzione e la ricerca"

Il sit in davanti la Sigma-tau
Per i circa 1500 tra tecnici, impiegati, operai e informatori scientifici dello stabilimento Sigma-tau di Pomezia, fiore all’occhiello dell’industria farmaceutica made in Italy, il comunicato dell’azienda è stata una doccia fredda. Anzi, gelata. E per di più doppia. Perché le lettere sono due. Nella prima, la proprietà annuncia di avere avviato, tramite l’Unione Industriali di Roma, le procedure per la cassa integrazione straordinaria a zero ore di 569 dipendenti e la dichiarazione dello stato di crisi. Nella seconda, a riprova che non si sta scherzando, si comunica la disdetta di ogni accordo integrativo a partire dal 1° gennaio prossimo venturo. Cioè, tra un mese. La risposta delle maestranze è stata immediata: sciopero di 4 ore oggi nel turno centrale e manifestazione davanti ai cancelli.

Per chi conosca un minimo di storia della società, la sorpresa non è meno grande. Fondata nel 1957 da Claudio Cavazza, imprenditore che ha lasciato il segno nel panorama italiano, non fosse altro che per la sua assidua attenzione alla ricerca cui destinava il 16 per cento del fatturato (673 milioni di euro nel 2010), la Sigma-tau ha ormai varcato la soglia nazionale (acquisendo fra l’altro lo scorso anno l’americana Enzon) tanto da far trapelare, prima dell’estate, l’intenzione di quotarsi in borsa. Negli ultimi anni, nonostante la crisi, la società aveva pagato sempre le stesse cifre ai dipendenti per il premio di partecipazione. Poi, mancato il fondatore a giugno, le redini sono passate nelle mani dei figli. Poco tempo fa, il primo campanello d’allarme con la messa in liquidazione di due gioiellini del gruppo, la Prassis di Settimo Milanese e la Tecnogen di Caserta, 110 dipendenti in tutto, entrambe specializzate in biotecnologie.

I sindacati non sono convinti delle intenzioni dichiarate dell’azienda. “Forse la nuova generazione non ha interesse a traghettare il gruppo lungo il percorso avviato dal padre”, dice Pina Magni del coordinamento Cgil, “pensiamo che vogliano svendere, liberandosi del settore più costoso e più esposto ai rischi, quello della ricerca”. Ricerca che è appunto il core business, insieme alla produzione, dello stabilimento di Pomezia. “Lo sospettiamo sia per la decisione improvvisa, sia perché le altre consociate del gruppo hanno invece ricevuto, a mezza bocca, rassicurazioni sul loro futuro. Non va poi sottovalutata la gravità della disdetta degli accordi aziendali”. Il contratto integrativo Sigma-tau era infatti un buon accordo per i lavoratori, da parte di un’azienda che dichiara, sul sito, a proposito della sua missione, di “essere un sistema imprenditoriale che ha per obiettivo la qualità della vita dell’uomo e la sua salute nel rispetto della centralità della persona”. Il sindacato ha chiesto l’intervento del ministro per lo sviluppo economico. Vedremo se, alla prova del budino, il ministro dello Sviluppo Economico, Corrado Passera, saprà difendere le eccellenze italiane.






Lettera aperta al ministro per lo sviluppo economico Corrado Passera

Spett.le Ministero dello Sviluppo Economico Ministro Dr. Corrado Passera Sig. Ministro,

I lavoratori della Sigma-Tau e la RSU vogliono esprimerLe, con questa lettera, i propri timori per il futuro.All’improvviso l’azienda nella quale lavoriamo e della quale abbiamo orgogliosamente fatto parte nel corso degli anni, ha avviato procedure brutali di dismissioni di attività e lavoratori. La Sigma-Tau è una delle prime aziende farmaceutiche italiane, una delle poche ad aver creduto nell’attività di ricerca come motore di sviluppo e crescita fino ad arrivare ed investire in essa il 16% del proprio fatturato. Negli anni è stato consolidato un patrimonio di know-how, tecniche e professionalità di

altissimo livello; un clima di relazioni sindacali positivo ed innovativo ha consentito di gestire al meglio tutti i necessari mutamenti nel corso degli anni. Claudio Cavazza, da imprenditore illuminato quale era, ha saputo coniugare passione e lucidità, rigore e innovazione fino a creare un gruppo articolato in più siti in tutta Italia ed anche filiali all’estero. Da ultimo ricordiamo l’acquisizione della ENZON. Oggi è in atto un pericoloso tentativo di svendere il gruppo. Due siti di ricerca, uno di Milano (Prassis) ed uno di Caserta (Tecnogen), sono stati messi in liquidazione con oltre 100 lavoratori che perderanno il posto di lavoro. Nel sito di Pomezia è stata annunciata la volontà di porre 569 lavoratori in CIGS a zero ore a partire dal 27 dicembre 2011. Questo non ha nulla a che vedere con un presunto piano di rilancio dell’azienda: serve altro. Serve un progetto che consenta al gruppo Sigma- Tau di riaffermarsi davvero ed acquisire nuove quote di mercato. Serve un progetto che garantisca un futuro al gruppo ed ai lavoratori. Noi crediamo che questa discussione riguardi un patrimonio italiano da non disperdere e che debba trovare spazio presso il Ministero da Lei presieduto. Non crediamo che ci si possa limitare a parlare di ammortizzatori sociali nei singoli siti.

Ma, Sig. Ministro, il tempo stringe.

Ci auguriamo un suo tempestivo intervento e La ringraziamo per l’attenzione riservataci.

RSU Sigma-Tau
chris*
 

Re: Sigma-Tau 569 dipendenti in cassa integrazione

Messaggioda beddo72 » venerdì 2 dicembre 2011, 20:38

............Mai visti in senso generale periodi piu' neri :?
Avatar utente
beddo72
Gold User
 
Messaggi: 3826
Iscritto il: martedì 18 novembre 2008, 9:14
Località: Romano de Roma

Re: Sigma-Tau 569 dipendenti in cassa integrazione

Messaggioda izumoichiban » venerdì 2 dicembre 2011, 22:51

Penso sempre in positivo ma l anno prossimo situazione peggiore secondo me.....

Bisogna resistere ed andare avanti


K :neutral:
Avatar utente
izumoichiban
Silver User
 
Messaggi: 1408
Iscritto il: giovedì 4 giugno 2009, 10:37
Località: Lago di Garda

Re: Sigma-Tau 569 dipendenti in cassa integrazione

Messaggioda maxxxxxxx » sabato 3 dicembre 2011, 1:03

Mai visto la crisi toccare il biomedicale e gli alimentari.......
Fino a 6 mesi fa se ne negava l'esistenza.
Avatar utente
maxxxxxxx
Gold User
 
Messaggi: 2638
Iscritto il: domenica 2 dicembre 2007, 16:06
Località: Il paese dell'alba milanese

Re: Sigma-Tau 569 dipendenti in cassa integrazione

Messaggioda beddo72 » sabato 3 dicembre 2011, 11:37

izumoichiban ha scritto:Penso sempre in positivo ma l anno prossimo situazione peggiore secondo me.....

Bisogna resistere ed andare avanti


K :neutral:


Assolutamente :wink:
finche' concesso, ovviamente.
............Cosi' mi piaci :D
Avatar utente
beddo72
Gold User
 
Messaggi: 3826
Iscritto il: martedì 18 novembre 2008, 9:14
Località: Romano de Roma

Re: Sigma-Tau 569 dipendenti in cassa integrazione

Messaggioda beddo72 » sabato 3 dicembre 2011, 11:42

maxxxxxxx ha scritto:Mai visto la crisi toccare il biomedicale e gli alimentari.......
Fino a 6 mesi fa se ne negava l'esistenza.



La dove richiesti grossi numeri di investimento umano, la realta' appare assai piu' disastrosa del normale.
Io da buon artigiano,sono anni che pago lo scotto delle crisi.
Prima la produzione estera a basso costo.
Poi le politiche che fanno si non si rinnovino i vivai di quella che considero una fondamentale base appoggio economica del paese quale appunto l'artigianato.
Ora l'ennesima crisi.......e teniamo duro.......proviamo. :?
Avatar utente
beddo72
Gold User
 
Messaggi: 3826
Iscritto il: martedì 18 novembre 2008, 9:14
Località: Romano de Roma

Re: Sigma-Tau 569 dipendenti in cassa integrazione

Messaggioda salgi56 » lunedì 5 dicembre 2011, 8:53

Leggendo quanto sopra, riaffiorano certi, bruttissimi, ricordi, della mia passata esperienza professionale. Penso ai colleghi della Sigma Tau, che, come ogni professionista del settore, hanno fortemente creduto ai valori professionali, defraudati ed abbandonati al proprio destino, senza che, nessuno muova un dito per bloccare questa assurda situazione. Mi auguro che, chi di dovere, non sia miope come i suoi predecessori, e, provveda a bloccare questa ecatombe.
Salvo GIUFFRIDA.
Avatar utente
salgi56
Moderatore VP - Vincitore VP Quiz
Moderatore VP - Vincitore VP Quiz
 
Messaggi: 1304
Iscritto il: giovedì 9 settembre 2010, 20:58
Località: CATANIA

Re: Sigma-Tau 569 dipendenti in cassa integrazione

Messaggioda beddo72 » lunedì 5 dicembre 2011, 12:27

Anche se......... :?
Avatar utente
beddo72
Gold User
 
Messaggi: 3826
Iscritto il: martedì 18 novembre 2008, 9:14
Località: Romano de Roma

Re: Sigma-Tau 569 dipendenti in cassa integrazione

Messaggioda chris* » lunedì 5 dicembre 2011, 12:30

grazie a tutti per la solidarietà.
chris*
 


Torna a Off-Topic



Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti

cron