G10: CWC, Precista, Pulsar Vs. cloni

Discutiamo di orologi militari e assegnati

Re: G10: CWC, Precista, Pulsar Vs. cloni

Messaggioda Klaus » venerdì 1 marzo 2013, 13:54

Già... però, se ipotizziamo che si tratti di un lotto recentissimo, la variazione potrebbe pure starci...
Però... può mai darsi che ci sia stata una fornitura, nel 2005, mai vista prima in commercio e di cui non si aveva notizia?
Francamente non so come pronunciarmi.
Sembrerebbe uno di quelli, di ottima qualità, peraltro, che vende attualmente il produttore, direttamente sul mercato civile, ma, a differenza di quelli... ha il suo numero e l'anno di assegnazione...

Mi piacerebbe sentire cosa ne pensate e ancor di più... mi piacerebbe vedere cosa c'è "dentro" alla cassa e sotto il fondello...

Abbiamo già individuato almeno tre meccaniche diverse, di buon livello, con buona pace di chi dice che questi orologi sono stati scelti solo perchè hanno garantito un risparmio al MOD... :lol:

Io, invece, sono dell'opinione che CWC abbia sempre prodotto orologi onesti e ben fatti e, comunque, che prima di parlare... occorre vedere dentro le casse...

Quanto mi piacerebbe che anche questi orologini fossero trattati da tutti senza superficialità...
Avatar utente
Klaus
Moderatore VP
Moderatore VP
 
Messaggi: 868
Iscritto il: sabato 2 agosto 2008, 14:32
Località: Roma

Re: G10: CWC, Precista, Pulsar Vs. cloni

Messaggioda Klaus » venerdì 1 marzo 2013, 14:11

Esiste pure la versione... RAF... meno convincente, ma... visto mai?
Immagine
Immagine

Foto di famiglia con...
Immagine
Avatar utente
Klaus
Moderatore VP
Moderatore VP
 
Messaggi: 868
Iscritto il: sabato 2 agosto 2008, 14:32
Località: Roma

Re: G10: CWC, Precista, Pulsar Vs. cloni

Messaggioda Klaus » venerdì 1 marzo 2013, 14:13

Questa è la meccanica dei Pulsar G10...
Immagine
Avatar utente
Klaus
Moderatore VP
Moderatore VP
 
Messaggi: 868
Iscritto il: sabato 2 agosto 2008, 14:32
Località: Roma

Re: G10: CWC, Precista, Pulsar Vs. cloni

Messaggioda seikosha » venerdì 1 marzo 2013, 17:46

Klaus ha scritto:Questa è la meccanica dei Pulsar G10...
Immagine



Monta un onesto modulo seiko 7N32..... molto economico.
Avatar utente
seikosha
Steel User
 
Messaggi: 304
Iscritto il: lunedì 12 marzo 2012, 13:54
Località: Terre del Pelloni

Re: G10: CWC, Precista, Pulsar Vs. cloni

Messaggioda DareDevil » venerdì 29 marzo 2013, 19:10

Oggi finalmente è arrivato a casa un tassello mancante in collezione, Precista G10... assegnato RAF (6BB)... ovviamente cassa "fat".. 8)

Immagine

Immagine

p.s. foto dell'inserzione, l'orologio è arrivato con il suo bel Nato MoD "Grey"... 8)
Avatar utente
DareDevil
Steel User
 
Messaggi: 304
Iscritto il: giovedì 15 marzo 2012, 14:13
Località: Rimini - South Romagna Coast

Re: G10: CWC, Precista, Pulsar Vs. cloni

Messaggioda seikosha » martedì 2 aprile 2013, 22:46

Meraviglia DD, invidiabile esemplare. Il nato e' di misura o piu' piccolo?
Avatar utente
seikosha
Steel User
 
Messaggi: 304
Iscritto il: lunedì 12 marzo 2012, 13:54
Località: Terre del Pelloni

Re: G10: CWC, Precista, Pulsar Vs. cloni

Messaggioda DareDevil » martedì 2 aprile 2013, 22:50

seikosha ha scritto:Meraviglia DD, invidiabile esemplare. Il nato e' di misura o piu' piccolo?


Danke Seikosha... sei l'unico ad averlo notato.. :D
Esatto, il nato è quello Originale MoD, più stretto... :wink:
Avatar utente
DareDevil
Steel User
 
Messaggi: 304
Iscritto il: giovedì 15 marzo 2012, 14:13
Località: Rimini - South Romagna Coast

Re: G10: CWC, Precista, Pulsar Vs. cloni

Messaggioda passionesub » sabato 13 aprile 2013, 15:03

" fat boy " ?
CWC con cassa sabbiata e codice al retro : W10/6645-99-541-5317 ( B.A. ) 5086/82
Reperito oggi memore del mai abbastanza ringraziato @Klaus " my favorite military watches teacher " ....
Che mi affascina con la sua linea " grassa " e sprezzantemente tozza ma affascinante.....
Eccolo :
Allegati
010.JPG
010.JPG (87.37 KiB) Osservato 10759 volte
012.JPG
012.JPG (86.77 KiB) Osservato 10759 volte
008.JPG
008.JPG (84.73 KiB) Osservato 10759 volte
007.JPG
007.JPG (83.06 KiB) Osservato 10759 volte
006.JPG
006.JPG (81.29 KiB) Osservato 10759 volte
005.JPG
005.JPG (83.3 KiB) Osservato 10759 volte
004.JPG
004.JPG (85.22 KiB) Osservato 10759 volte
003.JPG
003.JPG (83.22 KiB) Osservato 10759 volte
001.JPG
001.JPG (81.31 KiB) Osservato 10759 volte
passionesub
Gold User
Gold User
 
Messaggi: 4165
Iscritto il: domenica 12 ottobre 2008, 14:46
Località: Milano...il liceo Carducci, S.Satiro e le 5 vie e il naviglio in S.Marco che ho visto scoperto...

Re: G10: CWC, Precista, Pulsar Vs. cloni

Messaggioda seikosha » sabato 13 aprile 2013, 23:28

Non credo sia un fat boy Claudio. Per esserlo, il logo CWC non dovrebbe avere la cornice.
Avatar utente
seikosha
Steel User
 
Messaggi: 304
Iscritto il: lunedì 12 marzo 2012, 13:54
Località: Terre del Pelloni

Re: G10: CWC, Precista, Pulsar Vs. cloni

Messaggioda passionesub » domenica 14 aprile 2013, 14:21

Ahhh ! Credevo che " fat boy " intendesse la cassa alta .... Invece intende il logo ....
passionesub
Gold User
Gold User
 
Messaggi: 4165
Iscritto il: domenica 12 ottobre 2008, 14:46
Località: Milano...il liceo Carducci, S.Satiro e le 5 vie e il naviglio in S.Marco che ho visto scoperto...

Re: G10: CWC, Precista, Pulsar Vs. cloni

Messaggioda passionesub » domenica 14 aprile 2013, 14:27

Klaus ha scritto:Le foto delle meccaniche, in ambito collezionistico, sono sempre di fondamentale importanza, ma quando si parla di quarzi e soprattutto di quarzi militari UK l'importanza diventa cruciale.

Spessissimo, infatti, questi orologi giungono sul mercato a seguito di vendita, singola o in stock, che avviane nelle MOD Sales, ovvero nelle vendite all'asta organizzate dal Ministero delle Difesa britannico.
anni fa arrivavano sul mercato a lotti di 5, di 10, di 20, e venivano venduti senza garanzia di funzionamento.
Una buona percentuale non era funzionante.
Chi li acquistava riparava il riparabile, magari cannibalizzando a destra e sinistra e poi sostituiva le meccaniche non riparabili.
Spesso la scelta della sostituzione della meccanica è molto più conveniente della riparazione, nei quarzi.
No problem se si tratta di sostituzione con una meccanica identica: non ce ne accorgeremmo mai, ma, talvolta, parliamo di meccaniche non più prodotte.
Dunque, se non si reperisce un ricambio di vecchio stock o un orologio coevo da cannibalizzare... si sostituisce la meccanica con una equivalente, simile, di produzione recente, adattando, se occorre, i piedini del quadrante.
Sono casi poco frequenti, rispetto al numero complessivo di G10 in circolazione, ma ovviamente il frutto di questi lavori ha un interesse e un valore collezionistico pari allo zero e dunque vale la pena non di farne drammi, ma di stare un pochino attenti.

Dunque il consiglio che dò a chi cerca un orologio simile da acquistare è di riferirsi alle foto che ho postato e di chiedere al venditore di aprire l'orologio per vedere cosa c'è dentro, se la cosa è possibile..
In alternativa l'orologio va fatto aprire appena giunge in nostro possesso.
Nel caso in cui l'orologio montasse meccaniche diverse, non gridiamo allo scandalo immediatamente, ma verifichiamo se ci sono piccoli stock fuori standard.
Non è escluso, infatti, che si siano adoperate minime varianti: come visto ci sono con ETA 955.112 o 955.114 o 955.102: la differenza è, per lo più, nella finitura...
Le meccaniche di questi orologi, comunque, devono essere comunque ESA o ETA, di tipologie in produzione negli anni di consegna, se, invece, troviamo nel nostro G10 CWC meccaniche orientali o di produzione molto recente, ben difficilmente si potrà dire che si tratta di un orologio di piccoli stock leggermante fuori standard.

Detto questo, allego le foto del mio G10 del 1983, nel quale viaggia senza probelmi il Marinium originale, sopra raffigurato, coerente con quello specifico stock.

Immagine
Immagine
Immagine

Come si vede il G10 dello stock del 1983 è ancora un Fat boy, ma con meccanica diversa dagli stock del 1980 e 1982.


Allora non ho compreso questo post.....chiaritemi...vi prego.
Cassa " piatta " o cassa " alta " batch del 1982 se non con logo senza ovale...quindi NON sono FAT ?
passionesub
Gold User
Gold User
 
Messaggi: 4165
Iscritto il: domenica 12 ottobre 2008, 14:46
Località: Milano...il liceo Carducci, S.Satiro e le 5 vie e il naviglio in S.Marco che ho visto scoperto...

Re: G10: CWC, Precista, Pulsar Vs. cloni

Messaggioda seikosha » domenica 14 aprile 2013, 18:56

passionesub ha scritto:Ahhh ! Credevo che " fat boy " intendesse la cassa alta .... Invece intende il logo ....



Si intende la cassa Claudio, indubbiamente.
Ma credo che i Fat boy siano essenzialmente quelli della pirma "serie", 1980, con logo non incorniciato.
Esite anche una cassa intermedia (quanto a spessore), se ho ben capito, diciamo "transizionale", che si pone tra i CWC fat boy veri e propri e i CWC più recenti, anni 90.
Ma c'è chi potrà essere più preciso di me.
Avatar utente
seikosha
Steel User
 
Messaggi: 304
Iscritto il: lunedì 12 marzo 2012, 13:54
Località: Terre del Pelloni

Re: G10: CWC, Precista, Pulsar Vs. cloni

Messaggioda passionesub » domenica 14 aprile 2013, 20:46

Il " The Top Expert " Klaus latita.....ma essendo avvocato e neopapa'.....I know and see... !
passionesub
Gold User
Gold User
 
Messaggi: 4165
Iscritto il: domenica 12 ottobre 2008, 14:46
Località: Milano...il liceo Carducci, S.Satiro e le 5 vie e il naviglio in S.Marco che ho visto scoperto...

Re: G10: CWC, Precista, Pulsar Vs. cloni

Messaggioda Klaus » lunedì 15 aprile 2013, 9:55

Esagerato: top expert, teacher... e che sarò mai! :shock: :lol:
Io ti ringrazio, ma detto da te, poi, che trafficavi in queste cose quando io collezionavo le figurine de "Il Giornalino" (ve le ricordate?)... la cosa mi fa sorridere!

In realtà si tratta di transizionali sia per quanto riguarda le casse che i quadranti.
Quelli del 1980, 81 e parte di quelli dell'82 (l'anno dei mondiali... e chi se lo scorda?) hanno la scritta senza cornice, come "fat boy tipico" comanda...
Molti del 1982 e dal 1983, pur essendo fat boy, hanno già le cornici intorno al logo CWC.
Poi c'è una cassa intermedia, nel 1984, e solo dopo qualla standard. Questa cassa intermedia ha il frame che è praticamente quello "fat", ma un fondello più sottile.
L'argomento è poco studiato e quindi vi chiedo una mano per fare ordine, ma pare che, anche solo per quanto riguarda i CWC, ci siano tre versioni (fat, medium and slim) e delle sottoversioni transizionali.
In realtà è così (ovvero per puro caso) che si scoprono varianti più o meno rare: dei Minerva DH se ne scoprono di giorno in giorno... dubito che si tratti di marriage, magari involontari: se ne vedono davvero molti e quindi possiamo scongiurare questa ipotesi.
Avatar utente
Klaus
Moderatore VP
Moderatore VP
 
Messaggi: 868
Iscritto il: sabato 2 agosto 2008, 14:32
Località: Roma

Re: G10: CWC, Precista, Pulsar Vs. cloni

Messaggioda passionesub » lunedì 15 aprile 2013, 10:30

Ben...sempre + chiarezza !
passionesub
Gold User
Gold User
 
Messaggi: 4165
Iscritto il: domenica 12 ottobre 2008, 14:46
Località: Milano...il liceo Carducci, S.Satiro e le 5 vie e il naviglio in S.Marco che ho visto scoperto...

PrecedenteProssimo

Torna a Orologi militari



Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti

cron