US Navy 1959: report on several submersibile wrist watches

Discutiamo di orologi militari e assegnati

US Navy 1959: report on several submersibile wrist watches

Messaggioda Gianpaolino94 » martedì 28 maggio 2013, 19:19

In seno alla US Navy esiste un’unità che ha lo scopo di testare e valutare sistemi e procedure di immersione.
Diving Unit” queste sono le relative attribuzioni e prerogative:

Naval Experimental Diving Unit, Panama City, Florida, tests and evaluates diving, hyperbaric and other life-support systems and procedures. It conducts research and tutti I documenti presenti sul sito.

Nel 1959, alla vigilia di un intervento più massiccio in Vietnam, l’US Navy, per mezzo del NEDU, sottopose a test valutativi alcuni orologi subacquei. Il test è notissimo e famosissimo: il report è stato reso pubblico
Gianpaolino94
Newbie
 
Messaggi: 4
Iscritto il: mercoledì 22 maggio 2013, 12:02

Re: US Navy 1959: report on several submersibile wrist watch

Messaggioda Klaus » martedì 28 maggio 2013, 19:37

Interessante e Peraltro... è quello, famosissimo, di James Bond...
[url]http://i9.phoket.com/albums/a57/url]
Avatar utente
Klaus
Moderatore VP
Moderatore VP
 
Messaggi: 868
Iscritto il: sabato 2 agosto 2008, 14:32
Località: Roma

Re: US Navy 1959: report on several submersibile wrist watch

Messaggioda Klaus » martedì 28 maggio 2013, 19:53

Zodiac Sea Wolf
Immagine

Enicar Sherpa Diver 600
Anche questo è stato un orologio prodotto molto a lungo e in molte versioni. Immagino che quella dei trial del 1959 somigliasse a questa:
Immagine
Pubblicità del 1959:
-enicar-sherpa-dive-120-124-baanxs-teil-1-img_0594.jpg[/img]
Avatar utente
Klaus
Moderatore VP
Moderatore VP
 
Messaggi: 868
Iscritto il: sabato 2 agosto 2008, 14:32
Località: Roma

Re: US Navy 1959: report on several submersibile wrist watch

Messaggioda passionesub » mercoledì 29 maggio 2013, 8:27

Klaus ha scritto:Interessante e notissimo evaluation report submersible wrist watches... declassificato e reso disponibile per uso pubblico e a distribuzione illimitata nel novembre ? Ma se è citato pure da Wikipedia! :shock:

Comunque é importante sottolineare che si tratta di un test valutativo comparativo di orologi militari da una parte, e di orologi commerciali dall'altra, per cercare un orologio provvisorio (interim use) per la marina militare...
Dai test alcuni orologi uscirono malconci...

Il Rolex Submariner è il 6538:
[img]http:///2012/10/Rolex6538s.jpg[/img]
Bello da togliere il fiato...
Meccanica 1030: 25 rubini, regolato su 5 posizioni e temperatura...
Insomma... quei soldini che costava in più rispetto ai concorrenti... ce li valeva tutti, direi... chi più spende...
Immagine

Peraltro... è quello, famosissimo, di James Bond...
http://i9.photobucket.com/albums/a57/rrooney/movie.gif?t=1254539290


Il 6538 " big-crown " ( argomento molto complesso che necessiterebbe di un " thread " solo per lui ) ....e' stato adottato praticamente solo nella
versione con quadrante " explorer style " dalle forze armate U.S.A. ( marina in primis ).
Derivato dal primo e mitico 6200.
Ne trovi uno sul catalogo dell'asta " Rolex " di Antiquorum, ( tra altri ) scoperto da una di quelle persone molto comuni negli States che battono le spiagge con
un rilevatore di metalli, e che ne scopri' un esemplare, con vetro praticamente opaco dal lavoro di rigatura della sabbia e dell'acqua di mare,
con ref 6538 e assegnazione al retro, insert ormai blu/grigio, e che appena tolto dalla sabbia e " appena scosso " comincio' a ticchettare, rivelando l'ottimo
comportamento della base 1030 di cui e' fornito....

Successivamente con l'uscita del 5513 venne adottato il " very famous and very sought after " Rolex MilSub " 5517 ( spesso con doppia referenza sull'ansa )
5513/5517.
Nei vari " mark " di quadrante, sia con indici con grazie che canonicamente netti ( al 3/6/9 ) nel suddetti triangoli/rettangoli alternati ai dots/pallettoni.
Le truppe armate americane in Iran post Scià ne lasciarono molti....anche dopo il 1990.
Ne vidi un 'intero batch di 10 pezzi a Monaco, appartenenti ad un grosso " seller-vintage " di Teheran.
( anche se con questi commercianti dovevi andare con piedi di piombo...da un pezzo buono ne ottenevano anche tre... )

In definitiva tutto il discorso dei " real divers and professional wrist watch " per militari americani e' mooolto difficile, insidioso e di
limitata, per ora, chiarezza.
Troppi ne ho visti, qualcuno pubblicizzato ( vedi Zodiac 1000 metri ) qualcuno realmente assegnato e ultraro ( vedi il " Milspec Blancpain " )
altri costosissimi e molto falsificati ( Rolex 6538/5513 ) tanti usati e amati dagli stessi militari ( Zodiac/Enicar/Glycine/Seiko/Tudor/O&W-Early Bird ) .....
passionesub
Gold User
Gold User
 
Messaggi: 4165
Iscritto il: domenica 12 ottobre 2008, 14:46
Località: Milano...il liceo Carducci, S.Satiro e le 5 vie e il naviglio in S.Marco che ho visto scoperto...

Re: US Navy 1959: report on several submersibile wrist watch

Messaggioda Klaus » mercoledì 29 maggio 2013, 10:57

Grazie ----... Non me lo ricordavo... e dire che ho pure partecipato a quel thread...
Che faccio? Che dite? Riunisco?

Comunque è comune ritenere che questo test fosse diretto a selezionare un orologio d'ordinanza e che da questo test sarebbero stati scelti il Blancpain e il Rolex per le unità speciali in Vietnam...
In realtà le attività selettive-valutative, però, erano finalizzate all'eventuale acquisto di orologi "provvisori", mentre le selezioni per la scelta e l'acquisto dei Benrus, dei Blancpain e dei Rolex non sono queste.
Quanto meno gli UDT facevano selezioni in piena autonomia e non le rendevano note.
Avatar utente
Klaus
Moderatore VP
Moderatore VP
 
Messaggi: 868
Iscritto il: sabato 2 agosto 2008, 14:32
Località: Roma

Re: US Navy 1959: report on several submersibile wrist watch

Messaggioda Klaus » mercoledì 29 maggio 2013, 11:06

passionesub ha scritto:
Klaus ha scritto:Interessante e notissimo evaluation report submersible wrist watches... declassificato e reso disponibile per uso pubblico e a distribuzione illimitata nel novembre 1965, come recita l'ultima pagina del file che alleghi...
Dici che c'è ancora chi lo scopiazza? Ma se è citato pure da Wikipedia! :shock:

Comunque é importante sottolineare che si tratta di un test valutativo comparativo di orologi militari da una parte, e di orologi commerciali dall'altra, per cercare un orologio provvisorio (interim use) per la marina militare...
Dai test alcuni orologi uscirono malconci...

Il Rolex Submariner è il 6538:
Immagine
Bello da togliere il fiato...
Meccanica 1030: 25 rubini, regolato su 5 posizioni e temperatura...
Insomma... quei soldini che costava in più rispetto ai concorrenti... ce li valeva tutti, direi... chi più spende...
Immagine

Peraltro... è quello, famosissimo, di James Bond...
http://i9.photobucket.com/albums/a57/rrooney/movie.gif?t=1254539290


Il 6538 " big-crown " ( argomento molto complesso che necessiterebbe di un " thread " solo per lui ) ....e' stato adottato praticamente solo nella
versione con quadrante " explorer style " dalle forze armate U.S.A. ( marina in primis ).
Derivato dal primo e mitico 6200.
Ne trovi uno sul catalogo dell'asta " Rolex " di Antiquorum, ( tra altri ) scoperto da una di quelle persone molto comuni negli States che battono le spiagge con
un rilevatore di metalli, e che ne scopri' un esemplare, con vetro praticamente opaco dal lavoro di rigatura della sabbia e dell'acqua di mare,
con ref 6538 e assegnazione al retro, insert ormai blu/grigio, e che appena tolto dalla sabbia e " appena scosso " comincio' a ticchettare, rivelando l'ottimo
comportamento della base 1030 di cui e' fornito....
Successivamente con l'uscita del 5513 venne adottato il " very famous and very sought after " Rolex MilSub " 5517 ( spesso con doppia referenza sull'ansa )
5513/5517.
Nei vari " mark " di quadrante, sia con indici con grazie che canonicamente netti ( al 3/6/9 ) nel suddetti triangoli alternati ai dots/pallettoni.
Le truppe armate americane in Iran post Scià ne lasciarono molti....anche dopo il 1990.
Ne vidi un 'intero batch di 10 pezzi a Monaco, appartenenti ad un grosso " seller-vintage " di Teheran.
( anche se con questi commercianti dovevi andare con piedi di piombo...da un pezzo buono ne ottenevano anche tre... )

In definitiva tutto il discorso dei " real divers and professional wrist watch " per militari americani e' mooolto difficile, insidioso e di
limitata, per ora, chiarezza.
Troppi ne ho visti, qualcuno pubblicizzato ( vedi Zodiac 1000 metri ) qualcuno realmente assegnato e ultraro ( vedi il " Milspec Blancpain " )
altri costosissimi e molto falsificati ( Rolex 6538/5513 ) tanti usati e amati dagli stessi militari ( Zodiac/Enicar/Glycine/Seiko/Tudor/O&W-Early Bird ) .....



Felice di rivederti tra noi, in grande spolvero, ottimo Claudio! :cheers:

Ecco, adesso mi si venga a dire che Rolex è tutto marketing e nulla sostanza...
Faceva casse impermeabili in acciaio, negli anni '30 (andiamo a vedere quante aziende avevano la relativa tecnologia), dettava canoni estetici fortunatissimi, produceva meccaniche con 25 rubini, finite e regolate come sopra, con la qualità di cui sopra, negli anni '50, ovvero quando la concorrenza usava dei trattorini standard negli orologi sportivi... e poi ci si meraviglia che sia entrata nella leggenda...
Boh... :scratch:

Ah, la volpe e l'uva...!
Avatar utente
Klaus
Moderatore VP
Moderatore VP
 
Messaggi: 868
Iscritto il: sabato 2 agosto 2008, 14:32
Località: Roma

Re: US Navy 1959: report on several submersibile wrist watch

Messaggioda passionesub » mercoledì 29 maggio 2013, 14:34

Ti ringrazio @Klaus.....
Ho cercato ( con molta determinata, ma inutile, forza di volonta' " costrittiva " ) di, facendomi appunto violenza, non partecipare alle discussioni e alle domande nelle varie stanze.....inutile. Dopo circa 15/20 giorni....sono ..... sbottato ! Pam !
Ora posto l'evoluzione dei quadranti " explorer style ", i + adatti all'uso " militare " per immediata lettura, " catch " subitaneo nel vedere le ore chiare e luminose ai cardinali....insieme al totale e forte impatto visivo e dal suo realizzarsi con facilita' nel semplice colpo d'occhio al polso.
( vedere gli studi di Seiko, e rimando ad un fantastico " thread di @Schirra, sul SUS, mitico e lampante esempio di come la brand giapponese sà imparare e adattare.... )
Incomincio con il " Gough Island " referenza 6098, invece dell'usuale 6150 degli " very early explorer " ( orologio appartenuto a Nigel Wace grande botanico di Oxford ed uno dei partecipanti alla missione nell'anno geofisico internazionale, con gli ultimi 3 numeri del seriale cassa incisi all'interno del fondello, come i British Military Watches, i Comex, i " double red written " 1065......
Si continua con un 6150, poi con un 6350 " honeycombe dial ", e, infine, con un 6610 " gilt-gloss ". Ed un bellissimo 1016 con " extreme brown change colour dial ".
Restando in ambito spazial-militare, ecco il rarissimo " space-dweller " , introdotto per il mercato giapponese nel 1963, dopo la famosa visita degli astronauti
del " Project Mercury ".....in onore dei quali venne creata questa ultrarara versione del 1016, all'epoca infatti considerati gli ultimi e " veri " esploratori.
Proseguo con un 1016 ordinato dalle autorita' militari tedesche dopo l'acquisto di 175 Mcdonnell Douglas F-4 Phantom, e quindi considerato il perfetto
" tool watch " da abbinare all'aereo. Solo 100 pezzi vennero assegnati e marcati " 6645-12-154-4531 " BUNDESWEHR con contratto : 6645-10202.
Dopo un submariner 6200, 1953, 8mm winding crown, e un 6538 con referenza A/6538 ( 1957 ) " fixed bars " e esterno fondello " H.S. 10 CD 49131 ",
interno fondello 3° quadrimestre del '57, referenza cancellata con doppia linea 6540, quindi incisa sotto alla data, A/6538. ( notare la stupenda " chicca " del
dato di ermeticita', 200 metri, in rosso.... )
Uno dei primissimi orologi " no crown guards " dati all'elite dei Special Boat Squadron dei Royal Marines ( poi definitivamente US.Navy SEALS )......
Allegati
001.JPG
001.JPG (85.95 KiB) Osservato 13680 volte
002.JPG
002.JPG (85.88 KiB) Osservato 13680 volte
003.JPG
003.JPG (89.31 KiB) Osservato 13680 volte
004.JPG
004.JPG (85.45 KiB) Osservato 13680 volte
005.JPG
005.JPG (81.5 KiB) Osservato 13680 volte
006.JPG
006.JPG (79.63 KiB) Osservato 13680 volte
007.JPG
007.JPG (80.07 KiB) Osservato 13680 volte
008.JPG
008.JPG (76.5 KiB) Osservato 13680 volte
009.JPG
009.JPG (85.57 KiB) Osservato 13680 volte
010.JPG
010.JPG (79.26 KiB) Osservato 13680 volte
011.JPG
011.JPG (87.83 KiB) Osservato 13680 volte
012.JPG
012.JPG (86.43 KiB) Osservato 13680 volte
013.JPG
013.JPG (86.66 KiB) Osservato 13680 volte
014.JPG
014.JPG (84.56 KiB) Osservato 13680 volte
015.JPG
015.JPG (85.44 KiB) Osservato 13680 volte
016.JPG
016.JPG (82.94 KiB) Osservato 13680 volte
017.JPG
017.JPG (85.75 KiB) Osservato 13680 volte
018.JPG
018.JPG (73.65 KiB) Osservato 13680 volte
019.JPG
019.JPG (84.01 KiB) Osservato 13680 volte
020.JPG
020.JPG (88.3 KiB) Osservato 13680 volte
021.JPG
021.JPG (85.34 KiB) Osservato 13680 volte
passionesub
Gold User
Gold User
 
Messaggi: 4165
Iscritto il: domenica 12 ottobre 2008, 14:46
Località: Milano...il liceo Carducci, S.Satiro e le 5 vie e il naviglio in S.Marco che ho visto scoperto...

Re: US Navy 1959: report on several submersibile wrist watch

Messaggioda passionesub » mercoledì 29 maggio 2013, 15:09

Aggiungo...come coda...il 5514 con due quadranti...quello a cui ho accennato, con " markers graziati " e l'altro " normale " .....e un Panerai Vintage per
naturale tipologia di quadrante....
Allegati
026.JPG
026.JPG (83.76 KiB) Osservato 13676 volte
025.JPG
025.JPG (86.1 KiB) Osservato 13676 volte
022.JPG
022.JPG (85.38 KiB) Osservato 13676 volte
023.JPG
023.JPG (86.33 KiB) Osservato 13676 volte
024.JPG
024.JPG (84.5 KiB) Osservato 13676 volte
passionesub
Gold User
Gold User
 
Messaggi: 4165
Iscritto il: domenica 12 ottobre 2008, 14:46
Località: Milano...il liceo Carducci, S.Satiro e le 5 vie e il naviglio in S.Marco che ho visto scoperto...

Re: US Navy 1959: report on several submersibile wrist watch

Messaggioda Klaus » mercoledì 29 maggio 2013, 15:17

Eh... lo so: è una specie di droga... se inizi non smetti più...

Comunque... Orpo!
Eh, no... mica puoi fare così!!
Questo merita un thread apposito... anzi: già c'è! L'ho aperto io...
viewtopic.php?f=18&t=12611

Lo integriamo come si deve?

Comunque... c'hai un'archivio... da leccarsi le orecchie! :cheers:
Avatar utente
Klaus
Moderatore VP
Moderatore VP
 
Messaggi: 868
Iscritto il: sabato 2 agosto 2008, 14:32
Località: Roma

Re: US Navy 1959: report on several submersibile wrist watch

Messaggioda DareDevil » giovedì 30 maggio 2013, 14:03

Klaus ha scritto:Grazie ----... Non me lo ricordavo... e dire che ho pure partecipato a quel thread...
Che faccio? Che dite? Riunisco?

Comunque è comune ritenere che questo test fosse diretto a selezionare un orologio d'ordinanza e che da questo test sarebbero stati scelti il Blancpain e il Rolex per le unità speciali in Vietnam...
In realtà le attività selettive-valutative, però, erano finalizzate all'eventuale acquisto di orologi "provvisori", mentre le selezioni per la scelta e l'acquisto dei Benrus, dei Blancpain e dei Rolex non sono queste.
Quanto meno gli UDT facevano selezioni in piena autonomia e non le rendevano note.


Ma il "fantomatico" Bulova del test, è saltato fuori poi quale modello fosse ? Se sì, io me lo son perso... :?
Avatar utente
DareDevil
Steel User
 
Messaggi: 304
Iscritto il: giovedì 15 marzo 2012, 14:13
Località: Rimini - South Romagna Coast

Re: US Navy 1959: report on several submersibile wrist watch

Messaggioda Klaus » giovedì 30 maggio 2013, 16:51

Bella domanda, amico mio!
Eccolo qua:
Immagine

L'orologio in foto è stato venduto in Asta Antiquorum per 14.400 dollari (prezzo di aggiudicazione 12.000 + diritti d'asta), tre anni fa.
Questa la descrizione del catalogo d'asta:
A prototype diver's watch made for the U.S. Navy in 1958. Designated MIL-SHIPS-W-2181, Bulova Wrist Watch, Submersible, the watch was intended by the Navy to be a replacement for the obsolete Elgin "Canteen" diver's watch. The watch featured a unique two-piece water-resistant case back, a thick brass anti-magnetic case holder, and a newly designed movement - the 17 jewel manual wind 10 BPCHN. The unique movement featured a clutch mechanism that prevented the watch from being over-wound. A small number of these watches were delivered for testing by the U.S. Navy Experimental Diving Unit in 1958, and were successfully depth tested to 395 feet. A further small number were delivered in early 1959 for field testing by the Diving Unit and the Navy's UDT-21 frogman team. After the testing, recommendations for improvements were incorporated by the Navy in a final set of specifications for the watch, redesignated MIL-SHIPS-W-22176, and issued in September 1959.
For unknown reasons, the Bulova company pulled out from their development contract with the Navy in late 1959, about the time the new MIL-SHIPS-W-22176 specification was finalized. The prototype never went into commercial production, and only a handful were ever made, all of which were delivered to the Navy. Only three examples are known to have survived, including the present watch. Of these three, the current offering is the only one known to have been issued for use in field trials. The Bulova prototype was probably the last military watch ever produced in the USA, and certainly the rarest. In March of 1961, the Navy revised the specifications for the watch as MILSHIPS- W-22176A, and solicited bids for its manufacture. The contract was awarded to the Blancpain company (Rayville, S.A.) through its U.S. distributor, Allen V. Tornek Co. The resulting watches, designated "Tornek-Rayville TR-900," were made in Switzerland by Blancpain, and approximately 1000 watches were delivered to the U.S. Navy in 1964 and 1966.


Il Report lo descrive compiutamente nelle prime pagine: costruito dalla Bulova Watch Co. in adempimento del contratto N0bs 73016 secondo le specifiche MIL-SHIP-W2181, questo tipo di orologi era già stato sottoposto a due test di valutazione, riassunti nei report EDU 5-58 e 7-58.

In occasione del trial di cui parliamo sono sottoposti a test tre esemplari dello stesso lotto, ricevuti dal BuShip negli ultimi mesi del 1958: il Serial n° 0369, il 0050 e il 0078.
Il test consisteva nell'essere indossati continuativamente e nell'accompagnare personale della Marina degli SU in immersione.

Gli esiti sono descritti nel report. Solo uno dei tre ha superato il test. In estrema sintesi:
Il primo si è fermato il 21 dicembre 1958, dopo 17 immersioni ricomprese tra i 100 e i 200 piedi.
Il secondo ha effettuato 4 immersioni tra i 100 e i 200 piedi il 23 dicembre 1958, ma il 30 gennaio 1959 ha perduto la ghiera girevole.
Il terzo ha superato la prova: inviato a St. Thomas per test con gli UDT. Immerso in acqua salata ogni giorno, per due mesi, con immersioni che andarono dalla superficie ai 180 piedi, in presenza di sabbia marina, superò indenne la prova, mantenendo corretto funzionamento e senza perdere la ghiera.
Avatar utente
Klaus
Moderatore VP
Moderatore VP
 
Messaggi: 868
Iscritto il: sabato 2 agosto 2008, 14:32
Località: Roma

Re: US Navy 1959: report on several submersibile wrist watch

Messaggioda Klaus » giovedì 30 maggio 2013, 17:18

Per quanto riguarda la meccanica, montava un movimento a carica manuale 10BPCHN, con 17 rubini, che altro non era se non un comune 10 BNCH già molto usato in altri orologi militari, modificato mediante uso di molla di carica slittante, proprio come si usa negli automatici, per impedire la rottura per carica eccessiva.
Trattandosi di prototipi, probabilmente lo scopo era di realizzare un primo passo verso la meccanica automatica, anticipando le richieste dell'USN che forse erano già note.

Qui la foto di un 10 BNCH standard, montato su un Bulova Type A17A:
Immagine

Immagino che il 10 BNCH, rarissimo, montato solo su qeui famosi prototipi, non dovesse essere molto diverso...

Immagino pure che la Bulova abbia abbandonato l'idea di riproporsi per gli appalti della USNavy poichè era ormai proiettata verso il diapson e il mercato civile, dopo aver dominato a lungo nel settore militare, accanto agli altri grandi mostri Elgin, Hamilton, Waltham...
Avatar utente
Klaus
Moderatore VP
Moderatore VP
 
Messaggi: 868
Iscritto il: sabato 2 agosto 2008, 14:32
Località: Roma

Re: US Navy 1959: report on several submersibile wrist watch

Messaggioda DareDevil » giovedì 30 maggio 2013, 17:46

Klaus ha scritto:Bella domanda, amico mio!
Eccolo qua:
Immagine

L'orologio in foto è stato venduto in Asta Antiquorum per 14.400 dollari (prezzo di aggiudicazione 12.000 + diritti d'asta), tre anni fa.
Questa la descrizione del catalogo d'asta:
A prototype diver's watch made for the U.S. Navy in 1958. Designated MIL-SHIPS-W-2181, Bulova Wrist Watch, Submersible, the watch was intended by the Navy to be a replacement for the obsolete Elgin "Canteen" diver's watch. The watch featured a unique two-piece water-resistant case back, a thick brass anti-magnetic case holder, and a newly designed movement - the 17 jewel manual wind 10 BPCHN. The unique movement featured a clutch mechanism that prevented the watch from being over-wound. A small number of these watches were delivered for testing by the U.S. Navy Experimental Diving Unit in 1958, and were successfully depth tested to 395 feet. A further small number were delivered in early 1959 for field testing by the Diving Unit and the Navy's UDT-21 frogman team. After the testing, recommendations for improvements were incorporated by the Navy in a final set of specifications for the watch, redesignated MIL-SHIPS-W-22176, and issued in September 1959.
For unknown reasons, the Bulova company pulled out from their development contract with the Navy in late 1959, about the time the new MIL-SHIPS-W-22176 specification was finalized. The prototype never went into commercial production, and only a handful were ever made, all of which were delivered to the Navy. Only three examples are known to have survived, including the present watch. Of these three, the current offering is the only one known to have been issued for use in field trials. The Bulova prototype was probably the last military watch ever produced in the USA, and certainly the rarest. In March of 1961, the Navy revised the specifications for the watch as MILSHIPS- W-22176A, and solicited bids for its manufacture. The contract was awarded to the Blancpain company (Rayville, S.A.) through its U.S. distributor, Allen V. Tornek Co. The resulting watches, designated "Tornek-Rayville TR-900," were made in Switzerland by Blancpain, and approximately 1000 watches were delivered to the U.S. Navy in 1964 and 1966.


Il Report lo descrive compiutamente nelle prime pagine: costruito dalla Bulova Watch Co. in adempimento del contratto N0bs 73016 secondo le specifiche MIL-SHIP-W2181, questo tipo di orologi era già stato sottoposto a due test di valutazione, riassunti nei report EDU 5-58 e 7-58.

In occasione del trial di cui parliamo sono sottoposti a test tre esemplari dello stesso lotto, ricevuti dal BuShip negli ultimi mesi del 1958: il Serial n° 0369, il 0050 e il 0078.
Il test consisteva nell'essere indossati continuativamente e nell'accompagnare personale della Marina degli SU in immersione.

Gli esiti sono descritti nel report. Solo uno dei tre ha superato il test. In estrema sintesi:
Il primo si è fermato il 21 dicembre 1958, dopo 17 immersioni ricomprese tra i 100 e i 200 piedi.
Il secondo ha effettuato 4 immersioni tra i 100 e i 200 piedi il 23 dicembre 1958, ma il 30 gennaio 1959 ha perduto la ghiera girevole.
Il terzo ha superato la prova: inviato a St. Thomas per test con gli UDT. Immerso in acqua salata ogni giorno, per due mesi, con immersioni che andarono dalla superficie ai 180 piedi, in presenza di sabbia marina, superò indenne la prova, mantenendo corretto funzionamento e senza perdere la ghiera.


Perfetto! Grazie Klaus, sì appunto, il report lo conoscevo da tempo e me lo ero letto con le caratteristiche descritte dell'orologio, ma mi mancava sempre alla fine di vedere come era l'aspetto di questo "fantomatico" Bulova! Me lo ero proprio perso, non le avevo mai viste le foto! Grazie mitico... :wink:
Avatar utente
DareDevil
Steel User
 
Messaggi: 304
Iscritto il: giovedì 15 marzo 2012, 14:13
Località: Rimini - South Romagna Coast


Torna a Orologi militari



Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti

cron