My new first AUTAVIA

Discutiamo di orologi Heuer, il brand "racing" per eccellenza

Re: My new first AUTAVIA

Messaggioda Bullitt » mercoledì 3 ottobre 2012, 9:08

Avatar utente
Bullitt
Moderatore VP
Moderatore VP
 
Messaggi: 707
Iscritto il: martedì 28 aprile 2009, 8:25

Re: My new first AUTAVIA

Messaggioda celestograph » mercoledì 3 ottobre 2012, 10:48

Dai Maurizio... diagnosi: un orologio del 1974 circa con contatore dei secondi continui a sinistra e contaminuti a 30 a destra e datario, su un Heuer, può essere solo un 7734...




avrebbe potuto essere anche un Valjoux 236 ,per questo motivo ho usato il condizionale
Avatar utente
celestograph
Moderatore VP
Moderatore VP
 
Messaggi: 5286
Iscritto il: domenica 12 settembre 2010, 20:12
Località: emilia

Re: My new first AUTAVIA

Messaggioda celestograph » mercoledì 3 ottobre 2012, 11:35

riguardando un po' quanto detto fin qui, non vorrei che il mio pensiero venisse frainteso,infatti io io in collezione sia orologi con meccaniche assai elaborate,ed altri con meccaniche molto semplici,come i Pin Lever (Bettlach,Oris ,Baumgarten etc) senza che questo infici il loro interesse collezionistico o la loro importanza in un contesto storico


altro fattore da tenere in considerazione è che spesso una bella meccanica a ponti separati con leveraggi lucidati e bisellati oltre modo può non essere in grado di resistere senza danni a forti sollecitazioni come quelle di uno sport estremo o di una competizione automobilistica. In questo senso la scelta di Heuer di equipaggire questo modello con questo movimento appare vincente in quanto si tratta di uno dei calibri più robusti mai costruiti


infine una considerazione sulla mancanza della classica ruota colonna,anche questa scelta deve essere considerata a favore della robustezza del tutto ,tanto è vero che anche Omega vi rinuncio' passando dal calibro 320 al calibro 860
Avatar utente
celestograph
Moderatore VP
Moderatore VP
 
Messaggi: 5286
Iscritto il: domenica 12 settembre 2010, 20:12
Località: emilia

Re: My new first AUTAVIA

Messaggioda Bullitt » mercoledì 3 ottobre 2012, 11:39

Interessante, Maurizio!

Infatti i russi non se li fecero scappare questi movimenti per i loro cronografi militari...

Certo, non è un excelsior park, ma fa il suo dovere!
Avatar utente
Bullitt
Moderatore VP
Moderatore VP
 
Messaggi: 707
Iscritto il: martedì 28 aprile 2009, 8:25

Re: My new first AUTAVIA

Messaggioda mauteki » mercoledì 3 ottobre 2012, 11:43

Avatar utente
mauteki
Rookie
 
Messaggi: 31
Iscritto il: domenica 16 settembre 2012, 12:38
Località: From Tuscany road to Nurburgring

Re: My new first AUTAVIA

Messaggioda Bullitt » mercoledì 3 ottobre 2012, 11:47

Interessante , Mauteki!

Perchè non fai un bel post nella sezione militari?
Avatar utente
Bullitt
Moderatore VP
Moderatore VP
 
Messaggi: 707
Iscritto il: martedì 28 aprile 2009, 8:25

Re: My new first AUTAVIA

Messaggioda passionesub » mercoledì 3 ottobre 2012, 12:30

Abbiamo gia' ampiamente parlato dei Sturmanskie, io ne ho avuti diversi, con base 7734 ( soviet modified ) e rinominato P.3133, spesso, in
quegli usati dai piloti dei MIG 29 ( che uscivano con brevetto di 1a classe dal prestigiosissimo " Istituto Oremberg " x la Soviet Air Force ( BBC Flight )
con Calibro Poljot 31659 con hack feature. Hanno il logo ( a volte stilizzato e a volte trìcromo ) sul quadrante, e inciso sul fondello.
( Orologi usati dal cosmonauta Polyakov ( Gubarev uso' il Sekonda con 3017 ) ).
Sia nella stanza " Oltre il Confine " che altrove.
Cmq trovo questi Autavia stupendi, finalmente riportati alla loro giusta attenzione.
passionesub
Gold User
Gold User
 
Messaggi: 4165
Iscritto il: domenica 12 ottobre 2008, 14:46
Località: Milano...il liceo Carducci, S.Satiro e le 5 vie e il naviglio in S.Marco che ho visto scoperto...

Re: My new first AUTAVIA

Messaggioda passionesub » mercoledì 3 ottobre 2012, 12:36

Cmq...per la parte tecnica...non si puo' confondere un derivato del Valjoux 23 con un Valjoux 7733 o derivato.
Il 23 e' un 13''', il 7733 un 14'''.....pertanto i contatori NON possono combaciare.
passionesub
Gold User
Gold User
 
Messaggi: 4165
Iscritto il: domenica 12 ottobre 2008, 14:46
Località: Milano...il liceo Carducci, S.Satiro e le 5 vie e il naviglio in S.Marco che ho visto scoperto...

Re: My new first AUTAVIA

Messaggioda celestograph » mercoledì 3 ottobre 2012, 13:10

Avatar utente
celestograph
Moderatore VP
Moderatore VP
 
Messaggi: 5286
Iscritto il: domenica 12 settembre 2010, 20:12
Località: emilia

Re: My new first AUTAVIA

Messaggioda passionesub » mercoledì 3 ottobre 2012, 13:33

Certissimo....cmq....se appena appena conosci, anche minimamente, questo tipo di Heuer Autavia con ghiere " tachy insert "etc. etc., non puoi non sapere che NON hanno mai montato calibri con ruota a colonne. Ma solo il 7734.
Solo questo.
Non era mia intenzione denigrare la tua competenza.
( anche la referenza : 73463, lo dice...734 per calibro 7734 e 63 per Autavia )
passionesub
Gold User
Gold User
 
Messaggi: 4165
Iscritto il: domenica 12 ottobre 2008, 14:46
Località: Milano...il liceo Carducci, S.Satiro e le 5 vie e il naviglio in S.Marco che ho visto scoperto...

Re: My new first AUTAVIA

Messaggioda Bullitt » mercoledì 3 ottobre 2012, 13:57

Gli autavia manuali "serie 63" hanno montato 3 diversi calibri

7733 (ref. 73363 senza data, 2 contatori)
7734 (ref.73463 con data, 2 contatori)
7736 (ref. 73663 senza data, 3 contatori)

Tutti della solita matrice, da non confondere con il 7730 che era un derivato del Venus 188 (azienda rilevata dopo il fallimento dalla stessa Valjoux): 7730 e 7733 (4, 5 e 6) non hanno niente in comune...

Venus 188
Immagine
valjoux 7730
Immagine

Valjoux 7733
Immagine
Avatar utente
Bullitt
Moderatore VP
Moderatore VP
 
Messaggi: 707
Iscritto il: martedì 28 aprile 2009, 8:25

Re: My new first AUTAVIA

Messaggioda celestograph » mercoledì 3 ottobre 2012, 14:41

Bullitt ha giustamente inserito le foto dei movimenti,in tal modo se ne può valutare l'evoluzione e le differenze ed anche la finitura che negli anni 50 era piuttosto approssimativa


la differenza tra 7734 e 7736 (aggiunta del contatore delle ore) è visibile solo dal lato sotto il quadrante
Avatar utente
celestograph
Moderatore VP
Moderatore VP
 
Messaggi: 5286
Iscritto il: domenica 12 settembre 2010, 20:12
Località: emilia

Re: My new first AUTAVIA

Messaggioda mauteki » venerdì 5 ottobre 2012, 14:32

vediamo chi apprezza un'immagine così.......


Immagine
Avatar utente
mauteki
Rookie
 
Messaggi: 31
Iscritto il: domenica 16 settembre 2012, 12:38
Località: From Tuscany road to Nurburgring

Re: My new first AUTAVIA

Messaggioda lord » venerdì 5 ottobre 2012, 14:38

:oops: magnifica maurì, è una foto stupenda
lord
Rookie
 
Messaggi: 80
Iscritto il: lunedì 3 gennaio 2011, 20:36
Località: veneto

Re: My new first AUTAVIA

Messaggioda mauteki » venerdì 5 ottobre 2012, 14:49

Avatar utente
mauteki
Rookie
 
Messaggi: 31
Iscritto il: domenica 16 settembre 2012, 12:38
Località: From Tuscany road to Nurburgring

PrecedenteProssimo

Torna a Heuer: orologi da corsa



Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti

cron