la rinascita delle complicazioni

Discutiamo di orologi d'epoca di qualsiasi brand

Re: la rinascita delle complicazioni

Messaggioda celestograph » martedì 24 gennaio 2012, 18:27

sono stato contattato ,ma da un nick diverso ,per una eventuale permuta :scratch:
Avatar utente
celestograph
Moderatore VP
Moderatore VP
 
Messaggi: 5286
Iscritto il: domenica 12 settembre 2010, 20:12
Località: emilia

Re: la rinascita delle complicazioni

Messaggioda celestograph » giovedì 23 maggio 2013, 19:28

è passato oltre un anno da quando ho pubblicato questo topic.Da allora ci sono stati molti nuovi iscritti che si dichiarano assolutamente neofiti. Ho dunque pensato di riproporre l'articolo in quanto a mio parere ,almeno in Italia, i modelli qui rappresentati, dopo l'infatuazione per il quarzo, hanno simboleggiato ,con le loro complicazioni abbandonate da almeno due decenni, la rinascita dell'orologeria meccanica
Avatar utente
celestograph
Moderatore VP
Moderatore VP
 
Messaggi: 5286
Iscritto il: domenica 12 settembre 2010, 20:12
Località: emilia

Re: la rinascita delle complicazioni

Messaggioda croixdemalte » lunedì 27 maggio 2013, 20:12

celestograph ha scritto:è passato oltre un anno da quando ho pubblicato questo topic.Da allora ci sono stati molti nuovi iscritti che si dichiarano assolutamente neofiti. Ho dunque pensato di riproporre l'articolo in quanto a mio parere ,almeno in Italia, i modelli qui rappresentati, dopo l'infatuazione per il quarzo, hanno simboleggiato ,con le loro complicazioni abbandonate da almeno due decenni, la rinascita dell'orologeria meccanica


Ciao,

Di recente ho acquistato la collezione (quasi completa) della rivista orologi e non solo, 90 numeri, dal 1987 al 1995.
Premettendo che mi sono avvicinato seriamente all'orologeria alla fine degli anni 90, ho riscoperto un mondo completamente diverso da quello attuale, molto molto più affascinante.
Orologi bellissimi come oggi non ne producuno più!
E appunto questo ritorno timido alla comlicazioni che via via ha poi aperto la strada ai pluricomplicati che conosciamo oggi, figli di quel Blanpain 1735 di Loiseau!
Mi sono immerso nella lettura di questa rivista, per cui se ti serve qualcosa, fai pure un fischio, se posso darti una mano lo farò volentieri! :wink:
Avatar utente
croixdemalte
Rookie
 
Messaggi: 32
Iscritto il: giovedì 5 giugno 2008, 13:15
Località: Svizzera-Italia

Re: la rinascita delle complicazioni

Messaggioda harleysta91 » lunedì 27 maggio 2013, 21:56

le complicazioni sono il sangue dell' orologieria! in effetti dall'infatuazione per i quarzi le case che producevano ancora orologi complicati nel ventennio 70'-90' erano solo i blasoni mondiali quali Patek Philippe Vacheron constantin e jaeger le coultre....le altre avevano bloccato o quasi chiuso la produzione dei meccanici...addiritura la breil lo aveva ridotto hai minimi termini toccando il culmine nella seconda metà degli anni 90' quando non aveva meccanici in listino...

bellissimi i vetta! io ho uno H.Gervin complicato...crono-fasi luna...

appena posso posterò una foto!
Avatar utente
harleysta91
Newbie
 
Messaggi: 4
Iscritto il: mercoledì 17 aprile 2013, 2:58
Località: Santhià (vc) ma sono sempre ad Alba(CN) per lavoro!

Re: la rinascita delle complicazioni

Messaggioda celestograph » martedì 28 maggio 2013, 9:18

io ho vissuto in prima persona quel periodo,fine 80 inizio 90,Fu proprio allora che cominciai a interessarmi di orologi,inizialmente mi rivolsi verso il nuovo,poi dopo poco, sviluppai l'interesse per il vintage,che da allora non mi ha più abbandonato

a quell'epoca vi erano diverse riviste riguardanti gli orologi come quella da te menzionata,mentre per i libri la bibbia era il testo del Brunner che trattava in modo ampio gli orologi da polso dai primi del novecento fino all'epoca attuale

salvo qualche asta,non vi erano manifestazioni specializzate,se non in modo casuale, ma nei mercati antiquari si trovavano orologi di tutti i tipi

nella mia zona era molto ricco il mercato che si teneva a Modena il quarto sabato del mese, avevano il banchetto alcuni che sarebbero poi diventati tra i più importanti commercianti del settore, ne cito qualcuno ,Piretti di Bologna,Ferretti di Montecatini, Majid di Riccione e diversi altri

ma oltre ai professionisti era anche un formidabile punto di ritrovo per lo scambio tra appassionati
Avatar utente
celestograph
Moderatore VP
Moderatore VP
 
Messaggi: 5286
Iscritto il: domenica 12 settembre 2010, 20:12
Località: emilia

Precedente

Torna a Orologi vintage



Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti