il mio Seiko 007 PoorMarineMaster

L'altro mondo: le produzioni vintage e contemporanee al di là del confine svizzero

il mio Seiko 007 PoorMarineMaster

Messaggioda ACCIO » venerdì 29 marzo 2013, 20:35

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

al polso

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine
ACCIO
Newbie
 
Messaggi: 3
Iscritto il: venerdì 29 marzo 2013, 20:28

Re: il mio Seiko 007 PoorMarineMaster

Messaggioda passionesub » sabato 30 marzo 2013, 16:16

Prima cosa un saluto ad @Accio !! Ma....aggiungo che io ( e lo sapete ormai da tempo ) sono strenuo oppositore del " modding watch ".....
Oltretutto cosi' si falsa gia' dalla visione immediata e si crede o si spaccia un 200 metri per " un professional 300 " .....e un 6L35 per un 7S26....
Non voglio urtare assolutamente la sensibilita' dell'opener... ! Non sia mai.
Ma ritengo siano operazioni da evitare.
Per me un orologio deve vivere e ticchettare come e' stato costruito, disegnato, progettato. Sia tecnicamente che esteticamente.
Solo e soggettivamente imho.
Pertanto un saluto e invito l'opener a continuare in ogni caso a presentarci i suoi orologi.... !
passionesub
Gold User
Gold User
 
Messaggi: 4165
Iscritto il: domenica 12 ottobre 2008, 14:46
Località: Milano...il liceo Carducci, S.Satiro e le 5 vie e il naviglio in S.Marco che ho visto scoperto...

Re: il mio Seiko 007 PoorMarineMaster

Messaggioda seikosha » giovedì 4 aprile 2013, 10:01

passionesub ha scritto:Prima cosa un saluto ad @Accio !! Ma....aggiungo che io ( e lo sapete ormai da tempo ) sono strenuo oppositore del " modding watch ".....
Oltretutto cosi' si falsa gia' dalla visione immediata e si crede o si spaccia un 200 metri per " un professional 300 " .....e un 6L35 per un 7S26....
Non voglio urtare assolutamente la sensibilita' dell'opener... ! Non sia mai.
Ma ritengo siano operazioni da evitare.
Per me un orologio deve vivere e ticchettare come e' stato costruito, disegnato, progettato. Sia tecnicamente che esteticamente.
Solo e soggettivamente imho.
Pertanto un saluto e invito l'opener a continuare in ogni caso a presentarci i suoi orologi.... !


Questo è il particolare che rende "poco convincente" la modifica in argomento (aspetto già rilevato in altre sedi).
Per il resto, valutando esteticamente il mero risultato finale, sicuramente il miglioramento c'è.
Personalmente, però, continuo ad amare lo 007, così come è, spartano ed essenziale......
Avatar utente
seikosha
Steel User
 
Messaggi: 304
Iscritto il: lunedì 12 marzo 2012, 13:54
Località: Terre del Pelloni

Re: il mio Seiko 007 PoorMarineMaster

Messaggioda seikosha » giovedì 4 aprile 2013, 13:17

---- ha scritto:Ribadisco il concetto da me già espresso sopra: non credo che alla base dello studio di questo mod, le scritte "300" e "Professional" siano state il motivo principale che ha animato l'opener.
Premetto che non è assolutamente il caso di Seiko, ma in altre marche, meno importanti, spesso capeggiano scritte "fantasiose" che evocano impermeabilità improbabili.
Poi però, alla fine, i pezzi vengono giudicati da ben altro.

Per questo motivo esortavo a guardare oltre... pertanto, al netto delle scritte ovviamente non pertinenti, ritengo che esteticamente questo studio sia abbastanza riuscito anche se risente di un piccolo problema di proporzioni, forse risolvibile con la sostituzione del rehaut con uno un po' più alto (e questo potrebbe essere un suggerimento all'opener). ;)


Mah, secondo me i motivi che possono aver animato l'opener sono del tutto irrilevanti e nessuno li vuole giudicare. Ci mancherebbe. Siamo ben lungi dal voler fare il processo alle intenzioni....
Personalmente ritengo che si debba "valutare" il risultato finale... e tale risultato (seppur godibilissimo dal punto di vista estetico), mette in evidenza una discrasia evidente, quella della tenuta stagna.
Ritengo che, anche in ambito custom/mod, si debbano comunque seguire delle regole.
E' mia personalssima convinzione, ma penso che:
a) si debbano moddatre solo modelli recenti/attuali/in produzione, e non anche i vintage (questi ultimi bisognerebbe cercare di mantenerli il più possibile originali);
b) la modifica debba essere sempre reversibile (in modo da poter tornare al modello originale con facilità, possibilmente tenendo i pezzi sostituiti);
c) si debba mantenere coerenza (negli orologi diver's/sub) con le indicazioni di tenuta stagna presenti sul fondello.
d) la modifica non debba tendere ad una mera "imitazione" di altri modelli esistenti sul mercato, ma debba invece (in omaggio all'ispirzione e alla fantasia) cercare di allestire modelli "unici" o "particolari".

Chiaramente queste sono le mie personali convinzioni, che applico ai miei "modificati".
Indubbiamente mi capita anche di comprare orologi già moddati.
I Soxa, ad esempio, dove i punti a) e b) non possono più essere ottemperati...... (mea culpa) :D
Avatar utente
seikosha
Steel User
 
Messaggi: 304
Iscritto il: lunedì 12 marzo 2012, 13:54
Località: Terre del Pelloni

Re: il mio Seiko 007 PoorMarineMaster

Messaggioda ACCIO » domenica 14 aprile 2013, 17:24

:D take it easy...
il mio è solo un semplice 007, moddato con doppio vetro zaffiro bombato e quadrante e mani originale del marinemaster originale
il tutto assemblato da quel genio del modding che è Rob van Herpt
Questo è il suo sito
http://www.monsterwatches.nl/index.php/home
ACCIO
Newbie
 
Messaggi: 3
Iscritto il: venerdì 29 marzo 2013, 20:28

Re: il mio Seiko 007 PoorMarineMaster

Messaggioda seikosha » lunedì 15 aprile 2013, 14:44

ACCIO ha scritto::D take it easy...
il mio è solo un semplice 007, moddato con doppio vetro zaffiro bombato e quadrante e mani originale del marinemaster originale
il tutto assemblato da quel genio del modding che è Rob van Herpt
Questo è il suo sito
http://www.monsterwatches.nl/index.php/home


Genio e' una parola grossa. Direi un bravo assemblatore di pezzi.
Avatar utente
seikosha
Steel User
 
Messaggi: 304
Iscritto il: lunedì 12 marzo 2012, 13:54
Località: Terre del Pelloni


Torna a Orologi oltre il confine



Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti

cron